Leonardi Wood

Creare oggetti in legno artigianali: il metodo Leonardi Wood

Gli oggetti in legno sono ecologici, contemporanei e di design: come nascono all’interno del laboratorio Leonardi Wood.

legno in magazzino

Spesso associamo gli oggetti in legno ad un’idea di antico.

In realtà il legno è un materiale oggi più che mai contemporaneo, utilizzato nella creazione di oggetti di design, di arredamento e anche nell’edilizia per via delle sue caratteristiche sostanziali e della sua sostenibilità ambientale.

Fermiamoci un secondo a pensare al perché: un albero ha un ciclo di vita a emissioni zero di anidride carbonica. Bruciando, un albero restituisce all’atmosfera il quantitativo di CO2 assorbito durante la sua vita: un meccanismo naturale che assicura al legno la massima sostenibilità . 

Sostenibilità di per sé già intrinseca a questo materiale vista la sua disponibilità in natura, al contrario di altri come la plastica che richiedono molte risorse (in termini di energia e di sfruttamento ambientale) per essere prodotti.

Oggi, lo sappiamo, non possiamo fare a meno di mettere la sostenibilità di quel che l’uomo produce al centro dei ragionamenti: deve essere il punto di partenza del nostro agire .

La sostenibilità è un valore da avere come faro nella  produzione di qualunque  oggetto, che sia di arredamento, di design o di utilità pratica e quotidiana.

legname stoccato in azienda

Noi – per questo – abbiamo scelto di inserire tra i nostri valori aziendali l’utilizzo di legname certificato PEFC, proveniente da boschi gestiti in modo sostenibile. A questo aggiungiamo anche che il 100% dell’elettricità utilizzata nel laboratorio Leonardi Wood proviene da fonti di energia rinnovabili.

Il legno esiste da sempre e – con ogni probabilità – esisterà per sempre. 

Sta a noi saperlo utilizzare in un modo che rispetti al contempo la natura e il nostro desiderio di trasformarlo in qualcosa di utile o decorativo  per la vita di tutti i giorni.

Per rispettare la materia prima e per rendere efficiente il suo utilizzo, occorrono organizzazione e attenzione: due delle caratteristiche del metodo Leonardi Wood.

Vediamo di che si tratta. 

I nostri oggetti  in legno: le convinzioni di Leonardi Wood

Alla base del modo in cui lavoriamo ci sono alcune convinzioni profonde che fanno parte della cultura della nostra azienda

 

Artigianalità e precisione: un binomio difficile?

Si pensa spesso che un oggetto di artigianato sia lontano dal concetto di precisione. 

In realtà “artigianalità” non è “pressapochismo” ma, al contrario, sinonimo di cura infinita del dettaglio: una cura che si è affinata  e stratificata nel tempo attraverso l’esperienza e il passaggio di tecniche e procedure da generazione a generazione. 

 

artigiano al lavoro in azienda

Manualità e tecnologia non sono in antitesi

Anzi, al contrario.
Manualità e tecnologia dialogano costantemente, operano insieme per migliorare di continuo il risultato del nostro lavoro. Siamo profondamente convinti che il futuro dell’artigianato passi dall’unione di digitale, creatività, manualità ed esperienza. 

Questo è il valore dell’innovazione: sapere alimentare di continuo il motore della crescita e del rinnovamento. 

I risultati si ottengono lavorando insieme

Perché l’innovazione sia effettivamente un motore di crescita crediamo in una forte sinergia tra tutti i reparti aziendali. 

Sicuramente il dialogo più serrato e quotidiano è tra il reparto di design e la falegnameria, ma segheria, verniciatura, montaggio e anche il reparto amministrativo sono coinvolti attivamente e di continuo in un processo di scambio  che assicura all’azienda i risultati di oggi e, soprattutto, prepara quelli di domani.
E ora che le nostre convinzioni sono chiarite, vediamo il processo che trasforma il  legno grezzo negli oggetti che potete acquistare sul nostro e-commerce.

Come nasce un oggetto in legno Leonardi Wood: il processo

Tutto parte dalla materia prima, e non potrebbe essere altrimenti. 

Il legno è il punto di partenza di tutto quel che creiamo .
Lavoriamo  abete, faggio, frassino, larice, castagno, noce e – in misura minore – ciliegio, ulivo e rovere. Accatastiamo il legname con cura, lo stagioniamo in modo naturale steccandolo per evitare che si curvi, lasciamo al legno il giusto tempo per perdere umidità , senza stressarne le fibre.

Si tratta di un lavoro lungo, ma necessario per un prodotto di qualità.

Quando dobbiamo produrre un oggetto, Andrea, “il boss” del reparto segheria , come scherzosamente lo chiamiamo noi, preleva il legname che occorre dal nostro magazzino esterno assicurandosi che abbia l’umidità giusta per essere lavorato. Lo porta all’interno del nostro laboratorio  e comincia a tagliarlo (utilizzando principalmente il multilame) per ricavarne delle assi di legno più maneggevoli che serviranno alla produzione.
In gergo tecnico li chiamiamo “paralleli”.

Andrea, nel reparto segheria

In questo primo passaggio l’esperienza è fondamentale: non esistono due assi identiche e scegliere quella giusta per il tipo di prodotto da realizzare è il modo migliore per contenere gli sprechi fin dall’inizio; serve conoscenza della materia, degli strumenti che utilizziamo per darle forma, ma anche dell’intero ciclo di produzione aziendale.

Solo così è possibile gestire le diverse dimensioni dei tronchi che la natura produce: ecco un esempio molto semplice. 

Il legname largo è raro, quindi per produrre un oggetto di 5cm di larghezza l’esperienza insegna che è meglio utilizzare gli “avanzi” di tavolame  già tagliato, cioè assi da cui sono già stati prelevati “paralleli” in precedenza: il legno è prezioso, non va sprecato.

I “paralleli” di legno vengono poi piallati e sezionati con le seghe a nastro o la circolare, creando pezzi di legno della misura che occorre per la creazione dei nostri oggetti, pezzi che noi chiamiamo “semilavorati”. 

Francesco utilizza una sega a nastro in laboratorio

A questo punto entriamo nel cuore della produzione. 

Il passaggio da “semilavorato” a prodotto finito.

Danilo e Massimo gestiscono questo passaggio, lavorando insieme a Francesco e Fabio.  

Danilo, il responsabile della produzione, è un’enciclopedia vivente della lavorazione del legno, Massimo è il calcolatore in carne e ossa del reparto, Francesco è il “Grande Saggio” dell’azienda mentre Fabio, l’ultimo arrivato del team, è il giovane tuttofare. 

Tutti in questo reparto hanno le conoscenze per usare ogni macchinario: dai pantografi a controllo numerico ai più umili ma sempre indispensabili trapani. Questo ci assicura flessibilità, conoscenza diffusa, intercambiabilità del lavoro delle persone: tutte “doti” che ci fanno essere efficienti e in grado di superare senza problemi gli imprevisti. 

Un’altra caratteristica indispensabile in questo passaggio è la precisione. Oltre a pialle, lame circolari, seghe a nastro e frese, uno degli attrezzi più usati è il calibro. Ogni volta che viene realizzato un prodotto si controlla che corrisponda alle misure esatte nell’ordine del decimo di millimetro. 

Non si può definire finito un prodotto senza la giusta levigatura.  

Gli oggetti vengono levigati con diversi attrezzi, tra cui la calibratrice, i dischi e i nastri abrasivi e, non manca mai, molto olio di gomito: il tutto per rendere le superfici pulite e lisce.

Fabio utilizza una calibratrice in laboratorio

Come l’innovazione, anche il processo di controllo è distribuito in tutta l’azienda

Ogni membro del team , ad ogni punto del processo, ci mette del suo per controllare la qualità dei pezzi prodotti.

Una volta che il prodotto è ultimato arriva il momento della  della finitura e della spazzolatura, di cui si occupa Edda da più di trent’anni. 
I prodotti vengono trattati con vernici protettive o colorate esclusivamente all’acqua (tutte certificate) e successivamente vengono spazzolati in modo da sigillare i pori del legno.

Edda prepara i prodotti per la verniciatura

A questo punto spazio ad Arrigo e alle decorazioni, per donare ai prodotti un aspetto unico e la personalizzazione estrema che ci richiedono i nostri clienti: marcature e taglio laser, stampa UV di dettagli colorati, etc.

Per gli articoli che lo richiedono, è previsto il montaggio: Roberto, con il suo banco iper-organizzato, è la persona che si occupa di fissare, inchiodare e incollare tutto quello che serve mentre Marcella, con pazienza, si occupa dell’applicazione dei dettagli più piccoli.

L’ultimo step del metodo Leonardi Wood passa per le mani di Lara

E’ lei che prepara e imballa con cura ogni ordine dei nostri clienti, controlla scrupolosamente se manca qualcosa e comunica a Danilo gli oggetti da riassortire in magazzino .

La parola chiave del nostro metodo è “circolarità”. Ognuno diventa un ingranaggio indispensabile che permette all’azienda di girare senza intoppi. Il controllo di qualità è attivo in ogni stadio del processo, e tutto il team partecipa costantemente al miglioramento proponendo soluzioni e innovazioni.

Scatolette in legno a forma di cuore

Tutto questo non sarebbe possibile se alla base non ci fosse una struttura amministrativa ordinata e precisa. Sabrina e Giulia sono qui per questo. 

Ordini, documenti di trasporto e fatture sono il loro pane quotidiano. 

Se tutto fila liscio  sicuramente una buona parte è merito loro.   

Non dimentichiamo però che l‘innovazione passa dalle idee, quelle del reparto progettazione: sono  Nicola, Lisa e Paola a produrne di continuo, lavorando ai margini e in parallelo al processo di produzione. 

bozzetti di progetto Leonardi Wood

Gli oggetti in legno Leonardi Wood: un distillato dell’azienda

Come una buona grappa trentina è un distillato di profumi, sapori e toni tipici del nostro territorio e delle nostre montagne, così gli oggetti che trovate sull’e-commerce Leonardi Wood concentrano in qualcosa di finito, che ha dei confini fisici dati dalla materia-legno, tutta l’essenza dell’azienda. I suoi valori, la sua identità, la forza della passione di chi, ogni giorno, entra in laboratorio, in segheria, negli uffici. Di chi accende il tornio, o il pc, di chi studia, di chi si scrolla di dosso la segatura.

Ogni singola caratteristica di Leonardi Wood sta in quel che produciamo, attraverso il modo in cui lavoriamo.

Per “leggerci negli occhi”, scopri chi siamo nella pagina dedicata alla nostra azienda (darai un volto ai nomi elencati in questa pagina), e naviga tra i prodotti della sezione e-commerce.

Legatovaglioli a forma di cuore in legno di faggio

In questa storia

Set cuore

Set da 6 legatovaglioli a forma di cuore in legno di faggio.

Vai allo shop

Dal laboratorio

Scopri altre storie autentiche Leonardi Wood